Elettrostimolazione: come utilizzare al meglio gli elettrodi.

L’elettrostimolazione è formata da tutta una serie di terapie che possono essere applicate sia in campo medico che sportivo, ma anche per in settori legati alla fisioterapie e alla riabilitazione e addirittura alla medicina estetica. In effetti le terapie di elettrostimolazione sono davvero versatili e possono essere sfruttate per affrontare e risolvere diversi tipi di problemi che potrebbe riguardare la salute dei vostri muscoli. Ma su cosa si basano queste terapie? L’elettrostimolazione fa uso di una serie di impulsi elettrici che vengono trasmessi ai muscoli attraverso l’utilizzo di appositi trasmettitori, chiamati elettrodi, che vengono applicati sulla pelle in prossimità del muscolo che andrà trattato con la terapia. Questi impulsi, trasmessi a bassa frequenza, andranno a stimolare il muscolo in modo involontario e potrebbero contribuire a risolvere dei problemi legati a patologie diverse. Queste terapie potrebbero anche essere particolarmente utili per combattere delle patologie dolorose causate dall’infiammazione di muscoli e tendini. Insomma l’elettrostimolazione potrebbe rendersi utile per diversi motivi, se però non siete sicuri che possa essere adatta anche alle vostre esigenze, allora dovreste rivolgervi al vostro medico o comunque a uno specialista. Se invece volete avere delle informazioni più dettagliate su questi tipi di terapie e su come vanno effettuate per ottenerne i massimi benefici, allora potete consultare al guida che trovate su questo sito Sceltaelettrostimolatore.it

Una delle cose più importanti è imparare ad utilizzare gli elettrodi nel modo giusto e per questo è necessario osservare qualche piccolo accorgimento. Per esempio, per essere sicuri di non commettere errori che derivino da un cattivo uso degli elettrodi, attaccate e staccate correttamente gli elettrodi. Non tirate eccessivamente il cavo di collegamento, altrimenti rischiereste di romperli, e non toccate l’area in cui il conduttore è coperto da gel, il che provocherebbe un utilizzo di minore durata; inoltre non attaccate e staccate gli elettrodi in continuazione e senza motivo, perché ciò deteriorerebbe il loro rivestimento autoadesivo e non potrete poi utilizzarli per più volte. Un altro consiglio è posizionare gli elettrodi sulla pelle sempre pulita ed asciutta, e inoltre non lasciare incustoditi gli elettrodi, ma conservarli nell’apposito sacchetto, per impedire che si rovinino nel tempo.