Cuocipappa: sono importanti anche le funzioni

La scelta del cuocipappa è molto importante per le famiglie che hanno un neonato, per ovvi motivi. Il web è pieno di consigli al riguardo e quindi è possibile reperire molte preziose informazioni in grado di favorire un acquisto in grado di riversare benefici notevoli in tal senso.
Tra i fattori che occorre prendere in considerazione, prima di procedere ad adottarne uno, assume una particolare importanza la presenza delle funzioni messe a disposizione dai prodotti in commercio. Si tratta di un fattore che può elevare notevolmente le prestazioni del cuocipappa, ma che a volte viene messo in sottordine, in quanto i modelli tecnologicamente più evoluti costano naturalmente di più. Si tratta però di una spesa che può aiutare non poco le famiglie. Andiamo a vedere il perchè.

Quali sono le funzioni indispensabili?

I cuocipappa più evoluti sono in possesso di un notevole numero di funzioni, che a volte possono anche essere abbastanza inutili. Quelle che però non dovrebbero mancare, sono le seguenti:

  1. timer, assente nei cuocipappa più semplici. In tali casi la durata della cottura è stabilita manualmente dall’utente oppure scandita dal consumo di tutta l’acqua presente nella caldaia. I modelli di fascia medio-alta consentono invece di procedere in autonomia;
  2. intensità del vapore, spesso presente anche sui modelli relativamente semplici , con una doppia regolazione del vapore di cottura, da utilizzare in base agli alimenti che si intende cuocere;
  3. arresto automatico, detto anche autospegnimento, che interviene una volta terminato il ciclo di cottura, sia che esso sia stato impostato mediante il timer integrato sia che sia fisso, ovvero di durata prestabilita;
  4. display LCD, la cui utilità diventa evidente al momento di selezionare le funzioni e impostare il timer, oppure quando si intenda monitorare lo stato di avanzamento della cottura;
  5. avvisi acustici e visivi, che sono il logico corollario dei modelli dotati di timer o che prevedano cicli di cottura predefiniti. Quando la cottura è terminata oppure l’esaurimento dell’acqua presente nella caldaia impone lo stop, provvedono ad emettere un segnale sonoro e/o uno visivo, ad esempio facendo lampeggiare un’icona sull’eventuale display oppure una lucina lampeggiante ove esso non sia presente;
  6. numero dei contenitori, molto importante per chi non intenda cuocere e frullare nello stesso. In alcuni modelli, infatti è previsto un frullatore separato dalla vasca di cottura, che richiede il travaso del contenuto dall’una all’altro. La controindicazione di questi modelli risiede in una maggiore durata e complessità delle operazioni di pulizia.

Per saperne di più sui cuocipappa è in particolare sui prodotti reperibili in commercio, si consiglia comunque di consultare questa pagina, ove è possibile reperire preziose informazioni.